A proposito del Necchi

Milanese di nascita, montanaro per ereditarietà, fotografo per passione ed informatico per necessità. Conosciuto da molti con il soprannome di “Donatello”, di incerta origine, quando non al computer è tra le Montagne dove da vent’anni è Istruttore di Alpinismo della Scuola Parravicini del CAI di Milano; sempre accompagnato dalla fedele fotocamera, collabora con varie riviste e pubblicazioni.
Negli ultimi anni affianca alle montagne di casa la passione per le terre artiche con numerosi viaggi alla ricerca dell’Aurora Boreale e alla bicicletta come nuovo modo di faticare e soprattutto visitare i luoghi naturali con la duvuta lentezza e una parvenza di sostenibilità che purtroppo stiamo abbandonando.
Incontrandolo per qualche sentiero, sarà riconoscibile per il sui insostituibile, sproporzionato, pesantissimo zaino che lo accompagna a zonzo per le montagne…