Congiunzione Giove Saturno

Nel terribile anno 2020 non si può dire che, per lo meno sul lato astronomico, l’interesse sia stato disatteso. Dopo la magnifica cometa C/2020 f3 Neowise ecco la grande congiunzione tra i due giganti del sistema solare.

La data migliore doveva essere il 21 dicembre 2020, solstizio di inverno, ma nella mia Lombardia bloccata dal covid-19 il cielo non ha regalato un solo buco sereno… e così tutte le speranze ricaddero sul giorno seguente dove comunque la loro distanza sarebbe variata di poco.

Con le previsioni molto incerte, ma più ottimistiche (previste solo nubi alte) partii alla volta di Brunate sopra Como per poi raggiungere (e fruttare l’occasione per un po’ di camminata) il Faro Voltiano di Brunate.

Il cielo ora sicuramente migliore del giorno precedente, anche se le uniche nuvole consistenti si trovavano proprio in direzione SO. Per la prima volta dispongo di un telescopio, seppur un umile 127/1900 con una lente di Barlow 2x e la mia fidata Canon 5DIV

Il tramonto fu magnifico con le nuvole accese di un rosso vivo, mentre le luci di Como e Chiasso si accendevano per prepararsi alla notte, a SO nuvolo e le speranze tramontavano con l’ultima luce. Alle 18 l’altezza dei pianeti doveva essere intorno ai 5° ormai a lambire le foschie. Decisi di attendere ancora un po’ per ultimare per lo meno il timelapse del tramonto, dedicandomi a provare il telescopio sulla più semplice Luna.

Giove e saturno s liberano delle nubi

Ad un certo punto una stella più brillante si fece trada tra le nubi. Non dovevano esserci stelle li… Ed era Giove, con il suo temporaneo compagno… L’attesa era stata ripagata, scatto foto a più non posso, provando tempi diversi e sensibilità varie (non ho ancora molta esperienza). Avrei voluto fare anche un video da elaborare poi successivamente per ottenere una foto più nitida ma… ehm… avevo sbagliato scheda di memoria prendendone una troppo lenta per supportare il 4K… mannaggia a me.

In ogni caso il risultato finale è stato enormemente superiore alle mie aspettative.
La foto è la composizione di due scatti. Il tempo è 1/30s con 5000 ISO per i pianeti e 12000 ISO per le lune di Giove. Il tutto elaborato con Photoshop e RegiStax