A proposito del Necchi

Davide, detto anche Donatello (Caio Comix)

Milanese di nascita, montanaro per ereditarietà, fotografo per passione ed informatico per necessità. Conosciuto da molti con il soprannome di “Donatello”, di mitologica origine, quando non al computer è tra le Montagne dove da oltre vent’anni è Istruttore di Alpinismo della Scuola Parravicini del CAI di Milano; sempre accompagnato dalla fedele fotocamera.
Negli ultimi anni affianca alle montagne di casa la passione per le terre artiche con numerosi viaggi alla ricerca dell’Aurora Boreale e alla bicicletta come nuovo modo di faticare e soprattutto visitare i luoghi naturali con la duvuta lentezza e una parvenza di sostenibilità che purtroppo stiamo abbandonando.
Incontrandolo per qualche sentiero, sarà riconoscibile per il sui insostituibile, sproporzionato, pesantissimo zaino che lo accompagna a zonzo per le montagne…

Donatello e la fotografia

Una mattinata in Lapponia a -40°C

Visto che la fotografia ha preso il sopravvento trasversalmente su tutte le altre attività è bene raccontare anche un po’ di questo aspetto.

Ama fotografare qualunque cosa, solo per il gusto di farlo… una montagna, un’aurora o uno sguardo intenso!

Normalmente predilige i paesaggi, perchè le montagne non hanno aspettative e si lasciano fotografare!

Ama la notte, chiaramente la notte silenziosa, quella delle alte vette o delle aurore boreali e non sarà improbabile incontralo dentro una buca nella neve o in una tenda al circolo polare artico.

Non fotografa matrimoni, e questo appunto è un sottile avviso a parenti ed amici… per il resto…

Pubblicazioni e altre mie attività

Forse ti interesserà anche…